VOTA QUESTO SITO

ALCUNE INFORMAZIONI SU DI ME

La mia foto
Italy
Da alcuni anni sono referente per la dislessia e insegno nella scuola primaria di Argentera Canavese. Autrice della favola "Lucertolina e Mirtillina" del libro per bambini sui DSA "Abracadabra Lucertolina". Alcune mie favole sono state pubblicate in altri due libri per bambini editi dalla casa editrice Mammeonline; curo il forum DSA su un sito per mamme;ho relazionato ad incontri e convegni sui disturbi specifici dell'apprendimento. Ho presentato il libro sui DSA, di cui sono coautrice, al Salone del Libro di Torino. Ho conseguito la specializzazione polivalente presso l'Istituto G Toniolo di Torino, con il massimo dei voti.

lunedì 26 dicembre 2011

LA SCUOLA PRIMARIA DI ARGENTERA: INFORMAZIONI PER LE ISCRIZIONI

La scuola primaria di Argentera Canavese e' sita nel comune di Rivarolo in una zona di campagna lontana dal traffico cittadino. Ogni aula ha ampie finestre che si affacciano sui campi circostanti e un accesso al giardino che circonda l'intero edificio. Le aule sono 5, una per classe, più un laboratorio d'informatica, un'aula docenti , un locale mensa e un salone che si può ulteriormente dividere grazie a una parete mobile.

L'offerta oraria della scuola di Argentera, e' una valida alternativa al tempo scuola di Rivarolo in quanto vengono previsti solo 2 pomeriggi contro i 5 del tempo pieno con 3 mezze giornate con uscita alle 12.30 il lunedì e alle 13 il mercoledi' e il venerdi'.

Il totale delle ore settimanali di lezione frontale e' di 27 a cui bisogna aggiungere 2 ore di mensa. nelle 40 ore del tempo pieno vengono conteggiate anche 10 ore di mensa/intervallo in quanto, per odinamento, vengono considerate attivita' didattiche. A conti fatti la differenza di ore frontali e' 3 ore in meno rispetto al tempo pieno, la decurtazione è una conseguneza dei tagli della Riforma Gelmini e interessano tutti quei plessi "a modulo" presenti sul territorio le cui famiglie hanno scelto le 27 ore invece che le 24 (alternativa ancor più penalizzante). Il tp non è previsto dalla riforma, quindi benchè vengano mantenuti gli esistenti, laddove i Circoli didattici ne perderanno a causa della contrazione delle classi, non verranno più istituiti negli anni ma sostituiti con il nuovo tempo scuola previsto dalla legge.

Le tre ore in meno che risultano nel nostro tempo scuola non vanno a penalizzare le discipline fondamentali quali italiano e matematica pertanto l'offerta didattica ed educativa della scuola primaria di Argentera può considerarsi al pari di quella di Rivarolo e di tutte le altre scuole del territorio nazionale.

Il numero degli alunni varia in relazione all'incidenza delle nascite. Il totale dell'utenza per l'anno scolastico 2011 - 12 e' di 86, di cui 3 alunni diversamenti abili e 1 bambino straniero. Ci sono alunni DSA come in qualunque scuola del territorio nazionale, gli insegnanti sono qualificati nella didattica in quanto hanno avuto modo di applicare quanto previsto dalla normativa vigente. Nella scuola opera una volontaria, richiesta dalle famiglie, a supporto degli insegnanti, in aiuto degli alunni che presentano disturbi o difficoltà dell'apprendimento anche temporanei. Grazie alla legge 440 è stato possibile l'acquisto di un pc portatile che viene utilizzato all'occorrenza. Nel plesso è in servizio la referente DSA del circolo.

La nostra scuola accoglie alunni provenienti da un ampio bacino d'utenza. Attualmente frequentano bambini che provengono, oltre che dai comuni limitrofi di Bosconero e Feletto anche da Cuorgne', Rivara, San Martino. In passato arrivavano da Castellamonte, Pratiglione, Favria proprio perche' l'orario e le caratteristiche della scuola sono quasi uniche sul terriorio.

I servizi offerti sono il prescuola e il pulmino la cui gestione e' comunale pertanto e' necessario rivolgersi all'ufficio scuola per conoscere il percorso e i costi .

Il nostro plesso aderisce ai progetti comunali e scolastici previsti dal POF e che eventualmente possono essere proposti durante l'anno. In particolare le 5 classi frequenatno il corso di nuoto che si tiene da ottobre a maggio presso la piscina comunale, in orario scolastico, questo perchè la struttura è sprovvista di una palestra. Su tutto il territorio è l'unica scuola che offre un'attività sportiva simile per l'intero anno scolastico. Per gli alunni di 1 e 2 sono previste anche lezioni di karate e di psicomotricità. Per quelli di 3 4 e 5 c'è il laboratorio di musica che li avvicina allo strumento musicale. La classe 5 partecipa al CCR.

Da un anno,sempre a causa delle contrazioni d'organico conseguenti la riforma, gli insegnanti non coprono piu' le ore di mensa ma i bambini sono assistiti dagli educatori della cooperativa Andirivieni accreditata e conosciuta su tutto il territorio. Gli educatori sono persone qualificate, con un'eta' compresa tra i 25 e i 30 anni, laureati o laureandi, con ottima esperienza in campo educativo, questi ragazzi sono per i nostri alunni un ottimo punto di riferimento in quanto hanno occasione di rapportarsi con loro anche al di fuori dell'ora di mensa, sia perche' animano il centro estivo di Rivarolo, sia perchè sono di supporto agli insegnanti a completamento dell'orario dei bambini diversamente abili, sia perche' fanno servizio di prescuola da anni.

Le iscrizioni si effettuano presso la segreteria della direzione didattica di via Roma n°1 a Rivarolo secondo il calendario ministeriale non ancora pubblicato.

Si ricorda che essendo scuola dell'obbligo nessun bambino puo' essere escluso pertanto non esistono liste d'attesa. Il genitore ha anche la facolta' di modificare la propria scelta in qualunque momento decidendo di spostare il bambino da una scuola all'altra sia prima che durante l'inizio della scuola. Ogni anno accogliamo nuovi alunni provenienti da altre scuole statali e private e abbiamo avuto alunni che si sono trasferiti perchè hanno cambiato residenza. Nessuno di loro è stato rifiutato e a nessuno è stato impedito di spostarsi altrove.

Da un anno esiste un'ordinanza comunale secodno cui i bambini residenti nella frazione di Argentera hanno la precedenza assoluta, in ordine seguono quelli di Rivarolo, poi quelli di Feletto e Bosconero e via via chi proviene da altri comuni. Questo ordine è stato stabilito soprattutto per la scuola dell'infanzia dove, non essendo scuola dell'obbligo, possono esserci liste d'attesa, pertanto si è stabilito che chi risiede nella frazione debba avere la precedenza sugli altri. Nella scuola primaria il problema non si presenta prima di tutto perchè i numeri previsti per classe sono maggiori. La scuola materna ha un'unica sezione e accoglie alunni dai 2.5 ai 6 anni, nella scuoal primaria ci sono 5 classi, una per ciascun anno di età, dai 5.5 agli 11. Ogni classe può accogliere 28 iscritti, pertanto la scuola primaria mette in atto tali criteri solo se gli iscritti superano il numero massimo per classe (28) previsti dalla legge, finora non è mai stato necessario applicare tale regolamento in quanto i nati della frazione non raggiungono mai il numero massimo previsto per classe e lo stesso vale per gli utenti provenienti da Rivarolo o da territori confinanti. Il numero massimo raggiunto in questi anni è stato di 23 alunni. Attualmente la classe più numerosa conta 22 bambini.

Ogni anno, purtroppo, circolano voci allarmistiche sulla scuola di Argentera perche' essendo un plesso piccolo molte persone che non conoscono a fondo la realta' credono che sia destinato a chiudere. Si crea quindi una sorta di pericolisissimo "telefono senza fili" che danneggia non solo la scuola ma l'utenza stessa. I dati parlano chiaro, 86 alunni (fino allo scorso anno superavamo la novantina) non mettono a rischio il plesso. Inoltre ogni anno in cui c'e' stato il reale timore di non raggiungere il numero pervisto per la formazione della classe 1° a causa del calo delle nascite, si e' sempre riusciti fare la classe. Questi allarmi e voci ingiustificate in passato hanno sortito l'effetto di spaventare alcune persone che hanno deciso di iscrivere i figli altrove rinunciando a una scuola che piaceva come organizzazione e struttura per poi pentirsi della scelta fatta ;è evidente che quando il bambino inizia a frequentare una scuola la decisione di spostarlo e' senza dubbio molto piu' sofferta che non iscrivendolo subito ed eventualmente cambiare scuola a settembre, prima dell'inizio delle lezioni. Il suggerimento che diamo è quello di scegliere la scuola che presenta l'offerta formativa che si ritiene più adatta per il proprio bambino ed eventualmente cambiare l'iscrizione a luglio o settembre qualora, malauguratamente si verificasse una modifica dell'offerta o se non venisse concessa la classe per numeri troppi bassi. .

Attualmente le previsioni che si possono fare non sono allarmistiche, rispetto agli anni passati sono molte le famiglie che hanno visitato la scuola durante le giornate di "scuola a porte aperte", aggiungendoli a coloro la cui iscrizione è certa si raggiunge la quindicina di alunni, un numero che non mette di certo a rischio la formazione della classe.

Ovviamente queste sono previsioni perchè per avere i numeri certi si dovrà comunque attendere il mese di marzo quando le iscrizioni saranno chiuse e la segreteria avrà potuto fare i conteggi esatti, prima, qualunque voce è infondata e pericolosa, pertanto se l' intenzione è quella di iscrivere i bambini da noi, fatelo!

Nessun commento:

Posta un commento