VOTA QUESTO SITO

ALCUNE INFORMAZIONI SU DI ME

La mia foto
Italy
Da alcuni anni sono referente per la dislessia e insegno nella scuola primaria di Argentera Canavese. Autrice della favola "Lucertolina e Mirtillina" del libro per bambini sui DSA "Abracadabra Lucertolina". Alcune mie favole sono state pubblicate in altri due libri per bambini editi dalla casa editrice Mammeonline; curo il forum DSA su un sito per mamme;ho relazionato ad incontri e convegni sui disturbi specifici dell'apprendimento. Ho presentato il libro sui DSA, di cui sono coautrice, al Salone del Libro di Torino. Ho conseguito la specializzazione polivalente presso l'Istituto G Toniolo di Torino, con il massimo dei voti.

venerdì 6 novembre 2009

CIRCOLARE REGIONE PIEMONTE 326

La circolare è stata emanata il giorno dopo che il collegio docenti ha approvato il mio documento...bene, significa che mi sto muovendo nel modo giusto.

Questo il link per scaricare e vedere la circolare www.piemonte.istruzione.it/normativa/2009/112009/norm1109.shtml è la nona a sinistra.

In sintesi la C.R 326 prevede:

1. un piano personalizzato
2. una scheda tecnica da affiancare al piano personalizzato.

La scheda tecnica è allegata alla circolare che dovrebbe arrivare a TUTTI I DIRIGENTI SCOLASTICI i quali dovrebbero darne comunicazione prima ai loro REFERENTI poi agli insegnanti con alunni DSA e al collegio docenti stesso.

La scheda tecnica dev'essere compilata dal Consiglio di Classe, cioè dagli insegnanti che hanno il bambino, la scheda dev'essere conservata col materiale curriculare dell'alunno . Se la famiglia ne fa richiesta la scuola è OBBLIGATA a dare una copia di tale scheda in quanto potrà essere allegata alla diagnosi per poter accedere a un sacco di benefici tra cui le borse di studio e gli assegni di studio... (si veda la legge regionale n°28/2007 art 11 - 12 )

Il percorso personalizzato, invece mette in evidenza tutte le strategie da mettere in atto per rispondere alle esigenze educative del bambino. Si evidenzia , nella nota, come l'età della scuola dell'obbligo sia un'età in continua evoluzione pertanto la metodologia e la didattica non devono essere rigide, gli stessi strumenti compenstaivoi suggeriti dalle note MIUR non devono essere regidi ma ogni insegnante può modificarli, adattarli e pensarne di nuovi a seconda del bimbo che ha davanti. Gli strumenti compensativi e dispensativi sono delle RISORSE .

Non vi elenco la struttura del percorso personalizzato, cosa prevede, in quanto è identico a quello proposto nel documeno che ho presnetato al mio collegio docenti.

Ora attendo disposizioni dal mio Dirigente, intanto avevo già pensato a un incontro coi colleghi di 5, vorrà dire che lo allargherò anche agli altri.

GRAZIE FRANCESCO DE SANCTIS E GIOVANNA PENTENERO, GRAZIE PER AVER PENSATO AI NOSTRI BAMBINI :o)

2 commenti:

  1. Sono la mamma di un ragazzo di 14 anni (1a superiore)con DSA.Sono riuscita ad avere la copia della scheda tecnica dagli insegnanti ma quando sono andata in Comune per la consegna della richiesta borse di studio, mi è stato detto che a loro non serviva e che le agevolazioni venivano erogate in base alla certificazione legge 104 (che mio figlio peraltro possiede). Non ci capisco più niente!! A chi va consegnata questa scheda? Per ottenere cosa? C'è un altro canale da seguire?
    Inoltre, pensavo di affiancare a mio figlio un tutor perchè gli insegnanti sembrano veramente sordi di fronte al problema: come fare per trovare la persona giusta? Sa darmi un consiglio?
    Grazie
    Selena marafante
    selenamara07@yahoo.it

    RispondiElimina
  2. Carissima Selena, le copio/incollo la parte della circolare che parla di quanto sopra

    "...Si precisa al riguardo che, a richiesta della famiglia, copia della scheda dovrà essere consegnata ai genitori per essere utilizzata come documentazione, insieme alla diagnosi, per poter accedere al beneficio della maggiorazione dei contributi per borse di studio e assegni di studio previsti dalla Legge Regionale n. 28/2007-artt. 11 e 12.



    IL DIRETTORE GENERALE L'ASSESSORE ALL'ISTRUZIONE

    Francesco DE SANCTIS Giovanna PENTENERO
    "

    faccia una copia della circolare 326 (la trova anche qui http://www.agiad.it/index.php?option=com_content&view=article&id=51&Itemid=67 ) e la porti in Comune, se le rispondono nuovamnete picche provi a contattare l'AID della sua zona per vedere se hanno informazioni più precise in merito. Altra soluzione potrebbe essere quella di sentire l'ufficio imposte. Mi dispiace ma, purtroppo non ho altre informazioni!

    Per trovare un tutor adatto a figlio può sentire il parere degli specialisti che eventualmente lo seguono, magari loro conoscono qualcuno di preparato sull'argomento

    RispondiElimina